Blog

Il giornalismo costruttivo

Questo momento storico rappresenta il giro di boa per l’informazione. Una sorta di ritorno alle origini, all’etica del giornalismo alla “vecchia maniera” e a quella qualità dell’informazione che si è persa. In questo scenario si inseriscono il giornalismo costruttivo e il giornalismo delle soluzioni (Solutions Journalism). Due opportunità per rimettere mano all’informazione partendo da nuovi punti di vista.

Charlie Barnao: riflessioni costruttive sul caso Floyd

Ci sono punti di contatto tra l’uccisione di George Floyd, il cittadino afroamericano deceduto a maggio del 2020 a seguito di un’operazione di polizia a Minneapolis, negli Stati Uniti, e altri casi di morte violenta come ad esempio quelli in Italia di Federico Aldrovandi, Stefano Cucchi ed Emanuele Scieri? Per Charlie Barnao, professore di sociologia …

Di quali storie volete far parte?

Se vi siete persi le puntate precedenti le potete trovare qui. Mi sono immaginato un corso universitario, mi sono immaginato una classe di giovani donne e uomini prepararsi a conquistarsi il proprio posto nella società, mi sono immaginato come vorrei fosse un corso universitario. L’ho fatto per raccontarvi il Constructive Network. Sssh…venite con me, la …

Il giornalismo delle soluzioni ci rende più concreti e ottimisti

Notizie raccontate secondo i principi del solutions journalism (giornalismo delle soluzioni) e del giornalismo costruttivo, sono più amate dai lettori. Lo ha dimostrato uno studio effettuato da Engaging News nel 2014 e confermato il follow up eseguito nel 2015. Lo studio, che viene ben raccontato sul blog del Solutions Journalism Network con cui collaboriamo, evidenzia …

La felicità va stimolata

Se vi siete persi la prima puntata, la trovate qui. Mi sono immaginato un corso universitario, mi sono immaginato una classe di giovani donne e uomini prepararsi a conquistarsi il proprio posto nella società, mi sono immaginato come vorrei fosse un corso universitario. L’ho fatto per raccontarvi il Constructive Network. Sssh…venite con me, la seconda …

Notizie: quale effetto hanno sul nostro stato d’animo

Le notizie di qualità sono quelle che rispettano fortemente il lettore. Perché, oggi, non possiamo più prescindere dall’effetto che le notizie hanno sul nostro stato d’animo. E allora partiamo da una domanda importante: Cosa succede alle nostre emozioni quando leggiamo le notizie? Assunta Corbo, giornalista e founder del nostro network, ne ha parlato con la …

Siate folla con uno scopo

In un’altra vita, forse, avrei fatto l’insegnante.Credo nel grande valore di poter aiutare a formare un pensiero critico, nel far comprendere il meraviglioso talento interiore di ognuno di noi, l’importanza di visioni alternative per comprendere la complessità e offrire una visione basata sempre su etica e rispetto.Mi sono chiesto come raccontarvi il Constructive Network e …

Giornalismo costruttivo: cosa non è

Il giornalismo costruttivo è un approccio all’informazione che si è andato delineando negli ultimi anni come risposta a una esigenza ben chiara: recuperare la credibilità della stampa e fornire al lettore notizie rispettose, più complete e orientate alle soluzioni più che ai problemi. Come accade spesso quando si delineano nuovi principi che regolano ambiti storici, …

Come cambia il giornalismo nell’era dei social

I social stanno prendendo sempre più la scena, arrivando a influenzare le scelte editoriali di testate giornalistiche importanti. Accade al New York Times dove Bari Weiss, 36 anni, editor della sezione opinioni, lascia il quotidiano sbattendo la porta evidenziando che il giornale è ormai sottomesso alla cosidetta “cancel culture”, la “cultura della cancellazione”, quella che …

Linguaggio giornalistico, stereotipi e pregiudizi: comunicare senza discriminare

“Sappiamo che l’esposizione ripetuta a discorsi di incitamento all’odio può aumentare i pregiudizi” e “desensibilizzare gli individui verso le aggressioni verbali”; in pratica “si normalizza quello che di solito sarebbe considerato un comportamento socialmente condannabile”: nel 2018, dalle colonne del New York Times, lo psichiatra Richard Alan Friedman sottolinea l’effetto delle parole e dei “discorsi …

Giovani e internet: crescere con la rete in modo costruttivo

I giovani sono costantemente connessi alla rete tramite smartphone e tablet. L’iper utilizzo di device, il confronto con un numero elevato di stimoli, ma anche di occasioni digiudizio, a cui si collega a una fruizione fatta per lo più da soli, ha comportato anche l’emergenza di fenomeni delicati e a tratti allarmanti. Si pensi al …